Standard

PAESE D´ORIGINE:  Germania.

IMPIEGO:  Cane di casa e da compagnia.

CLASSIFICAZONE FCI :

Gruppo 2      Cani di tipo pinscher e schnauzer, molossoidi e cani bovari svizzeri ed altre razze

 Sezione 1     Cani di tipo pinscher e schnauzer.

Non sottoposta a prova di lavoro.

BREVI CENNI STORICI:

Gia verso la fine del diciannovesimo secolo lo Zwergpinscher e stato tenuto in grande numero, il Libro Origini del 1925 documenta ormai 1.300 cani iscritti. Dalle diverse variazioni di colore si selezionava, come dal Pinscher Medio, soggetti nei colori nero con focature o unicolore dal marrone attraverso varie tonalità sino al rosso cervo.

ASPETTO GENERALE: 

lo Zwergpinscher ha´l aspetto rimpiccolito rispetto al pinscher, senza presentare gli inconvenienti caratteristici del nanismo. Grazie al suo mantello liscio e corto viene visibile la sua corporatura, elegante e quadrata.

PROPORZIONI IMPORTANTI:

·   Di costruzione quadrata, il che significa che l' altezza al garrese corrisponde approssimativamente alla lunghezza del tronco.

·   La lunghezza totale della testa (misurata cioè dalla punta del tartufo alla cresta occipitale) corrisponde alla metà della lunghezza del dorso (misurata dal garrese all' attacco della coda).

COMPORTAMENTO/TEMPERAMENTO (CARATTERE) :

Vitale, vivace, sicuro di sé e affidabile. Cioè lo rende un piacevole cane da compagnia, adatto a vivere

in famiglia.

TESTA:

REGIONE DEL CRANIO:

Cranio: Il cranio è forte e allungato con occipite poco saliente. Canna nasale dritta e parallela all'asse del cranio, che è piatto senza pieghe.

Stop:  Leggero, ma ben marcato.

REGIONE DEL MUSO:

Tartufo: molto sviluppato sempre nero.

Muso: termina a cuneo smussato, la linea superiore è rettilinea.

Labbra: nere, ben aderenti e piatte contro le mandibole, la commessura labiale è poco evidente

Mandibola / Denti: mandibola e mascella superiore solide, forte chiusura a forbice ben combaciante. La dentatura completa (con 42 denti rispettando la formula dentaria) è forte, bianca e di buona chiusura. Il muscolo massetere è ben sviluppato ma non tanto da far sembrare le guance troppo in rilievo.

Occhi: scuri, di forma ovale, le palpebre pigmentate nere sono ben aderenti al globo oculare.

Orecchie:  portate erette o piegate, inserite alte sulla testa a forma di V-rovesciata, il bordo interno

                  delle orecchie è aderente alle guance, la piegatura parallela non deve superare la linea del cranio.

COLLO:

Nobilmente arcuato, asciutto, non troppo corto. Si fonde armoniosamente senza attaccatura nel

garrese, la pelle della gola è ben tesa e il tessuto sottostante non forma pieghe.

CORPO:

Linea dorsale: La linea dorsale è leggermente discendente dal garrese verso il posteriore.

Garrese: Rappresenta il punto più alto della linea dorsale.

Dorso: Forte, corto e fermo.

Rene:  Reni solide. La distanza tra l’ ultimo arco costale e la coscia è breve tanto da far apparire il cane compatto.

Groppa:  leggermente arrotondata, si fonde impercettibilmente con l’ attaccatura della coda.

Petto: Di larghezza moderata, la sezione trasversale è ovale e discesa fino al gomito. Anteriormente il petto è nettamente contraddistinto dalla punta dello sterno.

Linea inferiore e ventre: Fianco non eccessivamente retratto, con la parte inferiore del torace disegna una bella linea arcuata.

CODA:  naturale

ARTI:

ARTI ANTERIORI:

In generale: Visti di fronte gli arti anteriori sono solidi, diritti e non troppo vicini. Visti di profilo gli avambracci sono diritti.

Spalla:  La scapola è decisamente aderente alla parete del torace, reciprocamente piuttosto muscolosa supera in altezza le apofisi spinose delle vertebre toraciche. Deve essere  il più angolata possibile e ben appoggiato all´indietro, l’angolo che forma con l’ orizzontale è di circa 50°

Braccio: Ben aderente al corpo, solido e muscoloso forma con la scapola un angolo tra i 95° e i 105°.

Gomito:  Correttamente aderente, senza deviazioni né verso l'esterno né verso l' interno.

Avambraccio:  Ben sviluppato e con muscolatura ben evidente, visto da ogni lato è assolutamente diritto.

Articolazione carpale: Solido e fermo.

Metacarpo:  Deve essere solido ed elastico, visto frontalmente deve essere verticale, nel profilo laterale si nota una lieve inclinazione al suolo.

Piede anteriore:  Corto e rotondo, le dita sono saldamente serrate e arcuate (piede di gatto), i cuscinetti plantari sono robusti e neri. Le unghie sono corte, nere e forti.

ARTI POSTERIORI:

In generale: Visti di profilo sono inclinati, visti posteriormente sono paralleli e non troppo ravvicinati.

Coscia: Di moderata lunghezza, larga e con muscoli robusti.

Ginocchio:  Deviato né verso l' interno che verso l' esterno.

Gamba: lunga, forte e nerboruta, si raccorda nel garretto, che dev’ essere forte.

Garretto: angolazione ben marcata, robusto, fermo, deviato né verso l' interno né verso l' esterno.

Metatarso:  Perpendicolare al suolo.

Piede posteriore: Leggermente più lungo del piede anteriore, dita saldamente serrate e arcuate, le unghie sono corte e nere.

MOVIMENTO:

Lo Zwergpinscher è un trottatore. Nel movimento il dorso rimane fermo e relativamente calmo.

Il movimento è armonioso, sicuro, potente e libero, con buona lunghezza nel passo. Tipico per il

trotto è un movimento ampio, sciolto e fluido, con forte spinta, libero verso l’ avanti.

 

PELLE:  Ben aderente su tutto il corpo

MANTELLO:

Pelo: Corto e folto, liscio, aderente, fitto e lucido, senza zone calve.

COLORE:

·   Unicolore: rosso cervo, rosso marrone fino a rosso scuro-marrone.

·   Bicolore: Nero intenso con focature rosse o marroni. È desiderato che le focature siano il piu possibile scure, intense e nettamente delineate. Le focature sono così ripartite: sopra gli occhi, sulle guance, sulle labbra, sulla mandibola, sulla gola, sul metacarpo, sui piedi, sul lato interno degli arti posteriori e nella zona perianale. Sul petto due triangoli ben distinti l’ uno dall‘ altro.

TAGLIA E PESO:

Altezza al garrese: Maschi e femmine: tra i 25 e i 30 cm.

Peso: Maschi e femmine: tra i 4 e i 6 kg

DIFETTI:

Tutto ciò che si discosta dalle caratteristiche sopra descritte è da considerarsi difetto che sarà penalizzato in funzione della sua gravità.

In particolare:

·   Corporatura goffa oppure leggera, bassa o alta.

·   Cranio pesante o arrotondato.

·   Rughe sulla fronte.

·   Muso corto, appuntito o stretto.

·   Chiusura dei  denti a tenaglia.

·   Occhi chiari, troppo piccoli o troppo grandi.

·   Orecchie attaccate basse, troppo lunghe o portate non in modo simmetrico.

·   Pelle della gola sciolta.

·   Dorso troppo lungo, rialzato o debole.

·   Dorso di carpa.

·   Groppa scoscesa.

·   Piedi allungati.

·   Movimento in ambio.

·   Andatura steppante. (tipo hackney)

·   Pelo sottile.

·   Striscia nera sul dorso (striscia d’ anguilla), sella nera e mantello pallido, brizzolato o schiarito.

·   Taglia inferiore o superiore fino a 1 cm.

DIFETTI GRAVI:

·   Assenza di dimorfismo sessuale: (maschio femminile e femmina mascolina)

·   Aspetto instabile.

·   Cranio a forma di mela.

·   Assi cranio-facciali non paralleli.

·   Gomiti girati verso l'esterno.

·   Arti posteriori portati sotto il corpo.

·   Arti posteriori non angolati o curvati a botte.

·   Garretti girati verso l'interno.

·   Taglia inferiore o superiore per di più di 1cm e meno di 2cm.

DIFETTI SQUALIFICANTI :

·   Ogni tipo di malformazione.

·   Mancanza di tipicità

·   Difetti di chiusura, prognatismo, enognatismo, chiusura rovesciata.

·   Difetti gravi riguardanti la corporatura, il pelo e il colore.

·   Taglia inferiore o superiore di più di 2cm.

·   Comportamento pauroso, aggressivo, mordace, esageratamente diffidente e nervoso.

 

 

NOTA: I maschi devono avere due testicoli dall'aspetto normale ben discesi nello scroto.